Progetti

Amica Argilla

Amica Argilla

Partecipano a questo progetto i bambini delle scuole dell’infanzia di Rivarolo e Vesignano. La particolarità è che le persone con disabilità, con l’aiuto degli educatori, insegnano ai bambini come lavorare l’argilla e come costruire insieme degli oggetti semplici che alla fine degli incontri porteranno a casa.

Per creare un oggetto ci sono varie fasi:

  • Preparazione dell’argilla: preparo i materiali;
  • Lavorazione dell’argilla: preparo l’argilla;
  • Modellazione: decido la forma che esprime la mia idea creativa;
  • Essiccazione: qualunque sia la tecnica che si adotta, per creare un oggetto, è necessario che i manufatti in argilla essicchino completamente all’aria. A questa fase va dedicata una particolare cura. Una essiccazione omogenea e uniforma assicura durata all’oggetto e coerenza della sua forma;
  • Cottura: terminata la delicata fase dell’essiccazione si procede con quella della cottura. Questa avviene in forni appositi, che raggiungono temperature che posso andare parecchio oltre i 1000 ° C. il processo può durare anche molte ore. È infatti necessario che la temperatura venga cambiata, alzandola e abbassandola in modo programmato, che rispetti cioè un ciclo prestabilito. La cottura modifica l’oggetto, modulandola si possono ottenere risultati diversi;

Terracotta – si ottiene mantenendosi tra 960 e 1030° C

Altri tipi di terracotta si ottengono alzando le temperature ecc.

La cosa più bella è lavorare insieme ed esprimere le proprie idee creative liberamente, chiacchierando e raccontandosi la propria vita!