Progetti

Facile da leggere

Facile da leggere

Il metodo easy to read, che in italiano si traduce facile da leggere, è nato dal lavoro di tante associazioni di persone con disabilità di tutta Europa che coordinate da “Inclusion Europe” hanno scritto le linee guida affinché tutti possano scrivere in modo facile da leggere e da capire.

Tutto nasce dall’articolo 9 della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità; esso dichiara che le persone con disabilità hanno diritto a ricevere delle informazioni accessibili. Tuttavia i libri, i giornali, la tv, gli enti, danno delle informazioni complesse che non sono facili da leggere e da capire.

Il progetto propone quindi un cambiamento di mentalità affinché le informazioni siano facili da leggere per tutti: dalle persone con disabilità ma anche dalle persone con un basso livello d’istruzione, dagli stranieri ecc.

Per intendersi, nelle righe seguenti, descriveremo solo il progetto Pathways II, in formato facile da leggere:

Il progetto si chiama "Pathways II”:

Creazione di percorsi di apprendimento permanente per adulti con disabilità intellettiva".
L'apprendimento permanente è l'educazione per gli adulti.
I programmi di formazione permanente sono corsi dove le persone adulte possono imparare cose nuove.

Le persone con una disabilità intellettiva possono avere delle difficoltà a fare o a capire delle cose.

Ad esempio possono avere difficoltà a leggere, a scrivere, a parlare o a fare delle cose da soli.

Il progetto vuole far conoscere il linguaggio facile da leggere
e la formazione permanente per le persone con disabilità intellettiva.

Il linguaggio facile da leggere

Il linguaggio facile da leggere è un linguaggio che aiuta le persone a leggere e capire le informazioni difficili.

Le informazioni facili da leggere sono importanti per la vita delle persone con disabilità.

Le informazioni facili da leggere aiutano tutte le persone a capire ciò che è scritto.

Le aiutano a prendere delle decisioni e a fare delle scelte.

Con il linguaggio facile da leggere, la formazione permanente può diventare più facile da frequentare per le persone con disabilità intellettiva.

Seguendo le linee guida europee, si potrà quindi rendere l’informazione facile da leggere e da capire per tutti.

La biblioteca Nazionale “Comunità la Torre”, raccoglierà tutto ciò che è stato scritto sul progetto Pathways II.

Nella Fondazione comunità La Torre di Rivarolo Canavese lavora una formatrice nazionale del progetto Pathwais II.

All’interno delle attività del centro diurno è nato il laboratorio di facile da leggere; le persone con disabilità coinvolte hanno studiato le linee guida e hanno partecipato alla traduzione di alcuni documenti, da difficili a facili oppure li hanno scritti direttamente in modo facile. Grazie a questo lavoro sono diventati lettori di prova cioè persone che verificano se un documento è scritto in modo comprensibile a tutti oppure no.

Le persone si sono sentite valorizzate per la loro capacità di leggere, scrivere, comprendere e rendere facile ciò che non capivano.

Il 16/01/2015 presso la Comunità la torre si è tenuto un evento formativo sul metodo easy to read dal titolo “INFORMAZIONI FACILI PER TUTTI” a cui hanno partecipato gli educatori, gli insegnanti di sostegno, gli oss, i genitori, i volontari e tutti coloro che erano interessati all’argomento.

Oltre ai formatori nazionali hanno partecipato i lettori di prova che hanno presentato il lavoro svolto in dal 2012 ad oggi.

Si è trattato di una sfida molto impegnativa, affrontata con emozione ed estrema serietà da parte dei nostri lettori, e il loro intervento è stato il più apprezzato

Ci auguriamo che la formazione sia una tappa importante nel percorso di diffusione delle semplici regole che sono alla base del “facile da leggere”, ma che sono fondamentali per abbattere una discriminazione: non dare informazioni facili e comprensibili a tutti!